martedì 28 luglio 2009

Chissà se potrò ancora resistere - videocrisi 3

1 commento:

Marco ha detto...

Caro Riccardo C., resista perché se no andrà ad ingrossare le fila dei cannibalizzati, dalle tasse indirette, come me che ero un artigiano.
Una cosa è lavorare per pagare gli altri (andare in pari) ed un'altra è essere cannibalizzati, senza lavoro e reddito, dallo Stato per legge.

Ci sarebbe tanta compassione ma nessun intervento a favore nonostante il diritto al lavoro ed il dovere alla solidarietà.
Con l’aumento progressivo negli anni delle tasse indirette e delle spese dei vari adempimenti di legge periodici, lo Stato ha deciso da tempo di cannibalizzare chi non ha un reddito sufficiente per far fronte ad ogni possibile misteriosa crisi.

Per la totale detassazione di chi non ha un reddito sufficiente si può provare a scrivere agli Onorevoli ma mi sa che bisogna essere in tantissimi altrimenti non ascolteranno.

Sarebbe come cercare di togliere un osso dalla bocca di un cane.

Per esempio, ho ho provato a scrivere a tutti i parlamentari una lettera di protesta sui gravi problemi economici derivanti, al povero piccolo pensionato, dall’assunzione di una badante in regola in caso di invalidità grave.
Di tutti mi hanno risposto in 5, tutti del PD eccetto uno, dicendomi che capivano ma non potevano fare nulla.
Una Senatrice, più in vena di chiacchierare degli altri, mi ha anche detto che il problema era ben noto ma ne’ il governo attuale ne’ quello precedente avevano voluto fare nulla. Ha poi fatto capire che il suo potere è solo teorico.
Gli onorevoli non hanno un vero potere, i cittadini italiani men che meno, come faremo?
Cordiali saluti ed in bocca al lupo.