martedì 12 agosto 2008

Inflazione, da luglio al supermercato si spende il 6% in più

Se un anno fa potevamo permetterci qualche strappo alla regola, ora al supermercato no possiamo sgarrare: con l’inflazione al 4.1%, che tocca il 6 per cento nel caso di alimentari e carburanti, perfino un piatto di pasta è diventato un lusso. A luglio 2008 il carovita ha fatto un ulteriore balzo in avanti: se già il 3.8% di giugno era un tasso elevato, ora siamo allo 0.3% in più. Gli aumenti più significativi riguardano soprattutto i comparti dell'abitazione, acqua, elettricità e combustibili (+8,6%), trasporti (+7,1%) e i prodotti alimentari (+6,3%).

Dal punto di vista territoriale, considerando le 20 città capoluogo, a risentire di più dell’aumento dei prezzi è Cagliari, seguita da Napoli e Torino. Va meglio a Roma, Trieste e Bologna, dove gli aumenti sono stati relativamente più moderati.

tratto da : http://www.unita.it/view.asp?idContent=77923

Nessun commento: